Recentemente Gamingbolt ha avuto l'occasione di parlare con il game designer di Dying Light 2 - marcozuccardi.it

Recentemente Gamingbolt ha avuto l'occasione di parlare con il game designer di Dying Light 2

Recentemente Gamingbolt ha avuto l'occasione di parlare con il game designer di Dying Light 2, Tymon Smektala, per una chiacchierata sul gioco, e gli è stato chiesto quanto durerà l'esperienza. Smektala ha affermato che il nuovo stile narrativo e le ramificazioni del gioco influenzeranno la longevità e alla domanda sulla lunghezza del titolo, ha risposto:
"In un gioco come questo è quasi impossibile dirlo. Posso darti un numero ma questa sarà solo una delle possibilità. Quindi, puoi giocare a questo gioco per diciamo 15 ore o 50 ore e raggiungerai lo stesso punto. Ma la strada fino a quel punto sarà diversa. In Dying Light 2 otterrai ancora di più grazie alle varie versioni di questo mondo; a causa delle varie direzioni che la narrativa può assumere; e perché le cose che abbiamo in serbo per il multiplayer ti daranno un sacco di varietà."
Gli è stata anche chiesta qualche informazione sul combattimento del gioco, sottolineando come sembra esserci un'enorme concentrazione sul combattimento corpo a corpo in prima persona, quindi è stato chiesto se si tratterà solo di corpo a corpo. Smektala ha detto che tutte le armi nel gioco saranno armi che in qualche modo riprenderanno il periodo storico denominato "Dark Ages", ma con un tocco moderno, quindi le armi non da corpo a corpo includeranno archi e balestre.
Recentemente Gamingbolt ha avuto l'occasione di parlare con il game designer di Dying Light 2 Recentemente Gamingbolt ha avuto l'occasione di parlare con il game designer di Dying Light 2 Reviewed by Marco Zuccardi on luglio 12, 2018 Rating: 5

Nessun commento:

Powered by Blogger.