SEBASTIAN VETTEL: "La Ferrari ha ancora tanto potenziale da tirare fuori dalla SF71H"


Sebastian Vettel è convinto che la Ferrari abbia parecchio potenziale da tirare fuori dopo la pausa estiva della Formula 1 2018.
😎😎😎😎😎😎😎😎😎😎😎😎😎😎
Il quattro volte campione del mondo insegue la Mercedes di Lewis Hamilton di 24 lunghezze dopo il GP d'Ungheria dello scorso weekend, mentre il Cavallino ha un gap di 10 punti nel Mondiale Costruttori.
La Ferrari ha fatto grandi progressi a livello di telaio e di motore nel corso della stagione e Vettel era in testa al Mondiale fino a quando non si è reso protagonista di un clamoroso incidente durante il GP di Germania, che ha anche consegnato la vittoria al rivale Hamilton.
Entrambi i costruttori in lizza per il titolo dovrebbero introdurre i loro ultimi aggiornamenti di motore per la stagione 2018 a Spa-Francorchamps o a Monza, quindi subito dopo la pausa estiva.
"Come abbiamo visto più volte quest'anno, il pendolo sembra oscillare nuovamente, questa volta dalla loro parte".
"Se sarà così, la costanza sarà la chiave. Non mi sono fatto sicuramente un favore in Germania, ma fa parte delle corse. Sono cose che succedono".
"Rispetto all'anno scorso, quando credo che abbiamo perso il campionato perché la nostra vettura non era abbastanza veloce nella parte finale della stagione, a prescindere dai ritiri, quest'anno credo che la nostra monoposto sia più efficiente, è più forte e credo che abbia ancora molto potenziale da tirare fuori".
"Sono abbastanza fiducioso sulle soluzioni che abbiamo in cantiere e sulle nostre possibilità di migliorare. Mi aspetto una seconda parte di stagione entusiasmante".
"E' troppo presto" ha detto. "Non credo che ci sarà molto presto un momento in cui qualcuno metterà le mani sul titolo".
"Abbiamo ancora molto lavoro da fare e possono ancora succedere tante cose. La cosa più importante quindi è che bisogna mantenere alto il livello di pressione e proseguire a lavorare con questo spirito e questa intensità".
"Non abbiamo bisogno di modificare nulla. Penso che la nostra etica del lavoro sia stata molto forte e il morare della squadra è molto alto".

Nessun commento:

Powered by Blogger.