Il 2 Gennaio Del 1971 – Durante la partita di calcio fra Rangers e Celtic muoiono 66 persone. L'episodio passa alla storia come disastro dell'Ibrox.durante la partita contro il Celtic il 2 gennaio 1971. Verso l'89º il Celtic passò in vantaggio, e molti tifosi del Rangers abbandonarono lo stadio. Tuttavia, negli ultimi secondi del secondo tempo, Colin Stein segnò il goal del pareggio.
Mentre la folla si apprestava ad abbandonare lo stadio, la calca sulla scalinata 13 aumentò. Sembra che qualcuno, probabilmente un bambino portato sulle spalle dal padre, cadde, causando una tragica reazione a catena. La tragedia portò alla perdita di 66 vite umane tra cui molti bambini. La maggior parte dei decessi fu causata dall'asfissia. Oltre 200 tifosi rimasero feriti.
Inizialmente si pensò che alcuni fan avessero lasciato lo stadio con un leggero anticipo quando segnò il Celtic, e che fossero tornati verso il campo attirati dai canti di gioia per il pareggio di Stein; in questo modo si sarebbero scontrati con i tifosi che stavano lasciando lo stadio al termine della partita [3]. Tuttavia l'inchiesta ufficiale sul disastro non riscontrò elementi di verità in questa ipotesi, anzi, tutti gli spettatori stavano andando nella stessa direzione al momento della caduta.